Antibiotico Resistenza: emergenza globale, soluzioni locali

VerbaniaTeatro Maggiore
9 novembre 2018 - ore 21.00

Contatti:
Gianluca Corno CNR-IRSA - Tel:+39 0323 518300 - email: gianluca.corno(at).cnr.it

VOLANTINO ANTIBIOTICO RESISTENZA

La diffusione di infezioni resistenti agli antibiotici è un'emergenza mondiale che già oggi causa centinaia di migliaia di decessi ogni anno e che, entro il 2050, potrebbe diventare la prima causa di mortalità dell'uomo.

La perdita di efficacia degli antibiotici, già in atto, sarebbe un dramma per la società umana, un ritorno al medioevo della medicina. Questa situazione è causata dall'uso sbagliato del farmaco fatto per decenni in medicina umana e veterinaria, e solo azioni dirette a cambiare questa situazione possono invertire il trend attuale. L'OMS, l'UE e molti governi, tra cui anche il nostro, hanno intrapreso iniziative dirette all'abbattimento delle resistenze ed a un uso corretto degli antibiotici ma, come dimostra il fatto che l'antibiotico resistenza sia stata inserita tra le tre priorità nazionali negli USA, di strada da fare ce n'è ancora molta.

L'interazione tra il CNR di Verbania e l'ASL VCO e con Acqua Novara.VCO ed il Comune di Verbania ha permesso di sviluppare sul territorio del VCO una serie di studi e di attività che fanno oggi del bacino del Lago Maggiore un modello a livello mondiale. I risultati di questo lavoro saranno presentati nel corso della serata, che aiuterà i partecipanti non solo a capire meglio un problema così complesso e di difficile soluzione, attraverso una discussione aperta e propositiva.

Lo stato di salute delle foreste

Selletto Grosso (BI) - Area Conecofor Alta Valsessera
24 ottobre 2018 - ore 09.30-14.30

Contatti:
Aldo Marchetto CNR-ISE - Tel:+39 0323 518300 - email: aldo.marchetto(at)cnr.it

Locandina A4 evento Smart Piemonte

Come stanno le nostre foreste? E quelle del resto d'Europa? L'inquinamento atmosferico e le piogge acide che in passato hanno provocato tanti danni minacciano ancora i nostri alberi? E i cambiamenti climatici quali impatti hanno sui boschi e sulla biodiversità degli ecosistemi forestali? Per confrontarci su queste tematiche, illustrare le attività del monitoraggio forestale e per presentare il Progetto LIFE SMART4Action, l'Arma dei Carabinieri – Comando Unità Forestale Ambientale e Agroalimentare ed i Partner scientifici invitano studenti e cittadini a partecipare alla giornata di studio e confronto che si terrà in Alta Valsessera (BI).

Ore 09:30: Appuntamento presso area Conecofor Alta Valsessera — Selletto Grosso.
A seguire:
- Presentazione della giornata ed introduzione al progetto SMART4Action e al monitoraggio forestale (Ufficio Studi e Progetti - CUFA)
- Inquadramento forestale ecologico dell'area (referente Conecofor Piemonte)
- Visita dell'area e dimostrazione delle attività di campionamento
- Discussione in aula
- Pranzo
- Saluti

Lo stato di salute delle foreste

Giffone (RC) - Area Conecofor Piano Limina
17 ottobre 2018 - ore 10.00-14.30

Contatti:
Aldo Marchetto CNR-ISE - Tel:+39 0323 518300 - email: aldo.marchetto(at)cnr.it

Locandina A4 evento Smart Calabria

Come stanno le nostre foreste? E quelle del resto d'Europa? L'inquinamento atmosferico e le piogge acide che in passato hanno provocato tanti danni minacciano ancora i nostri alberi? E i cambiamenti climatici quali impatti hanno sui boschi e sulla biodiversità degli ecosistemi forestali? Per confrontarci su queste tematiche, illustrare le attività del monitoraggio forestale e per presentare il Progetto LIFE SMART4Action, l'Arma dei Carabinieri – Comando Unità Forestale Ambientale e Agroalimentare ed i Partner scientifici invitano studenti e cittadini a partecipare alla giornata di studio e confronto che si terrà in Località Piano Limina il giorno 17 ottobre 2018 alle ore 10:00.

Ore 10.00: Appuntamento presso area Conecofor Piano Limina.
A seguire:
- Presentazione della giornata ed introduzione al progetto SMART4Action e al monitoraggio forestale (Ufficio Studi e Progetti - CUFA)
- Inquadramento forestale ecologico dell'area (referente Conecofor Calabria)
- Visita dell'area e dimostrazione delle attività di campionamento
- Discussione in aula
- Pranzo
- Saluti

4th International Symposium for Anchialine Ecosystems

Lanzarote - Isole Canarie
01-07 ottobre 2018

Contatti:
Alejandro Martinez CNR-ISE - Tel:+39 0323 518300 - email: amartinez.ull(at)gmail.com
Maggiori informazioni relative all'evento sono disponibili al link:
https://www.4isae.es/

Il CNR ISE, in collaborazione con il Geoparque de Lanzarote e l'associazione Glaukos, organizza il IV Congresso Internazionale sugli Ecosistemi Anchialini che si svolgerà a Lanzarote nel prossimo mese di ottobre.

Il termine "anchialino" deriva da una parola greca che significa "vicino al mare". Le grotte anchialine sono grotte in prossimità della costa formatesi nelle rocce vulcaniche o calcaree sommerse dall'acqua di mari e oceani, nelle quali esiste una stratificazione con acque dolci superficiali e acque salate in profondità.

ISAE buceo      ISAE JAmeos

Possono essere lunghe grotte sotterranee, abitate da organismi appartenenti a diverse specie, molte delle quali sconosciute in passato. Alcuni sono piccoli "fossili viventi" la cui origine risale a milioni di anni fa, altri sembrano essere imparentati agli abitanti degli abissi. Questi organismi non sono dotati né di vista né di pigmentazione perché conducono la loro intera esistenza in ambienti acquatici totalmente privi di luce.

Alcune specie simili sono state ritrovate in grotte agli estremi opposti dell'Oceano Atlantico e recentemente anche dell'Australia occidentale.
Una tale distribuzione, fortemente irregolare, suggerisce che queste creature abbiano avuto origine in un'epoca in cui ancora i continenti non esistevano e le placche terrestri erano unite.

Ma se i ricercatori ritrovano specie simili in punti diversi della Terra, a volte succede anche che determinate specie vengano individuate solo in ambienti specifici e in nessuna delle altre grotte studiate al mondo.
In questi casi l'inquinamento o la distruzione di un unico sito può portare all'estinzione di un'intera specie e avere ripercussioni sull'intero ecosistema della grotta.

ISAE Gesiella   ISAE Munidopsis   ISAE spelaeonicippe

Il congresso, organizzato in 6 sessioni, si prefigge lo scopo di far incontrare ricercatori e studenti di tutto il mondo che si occupano a diversi livelli di questi ambienti così affascinanti. Si discuterà di biologia evoluzionistica, biogeografia, microbiologia, ecologia, geologia, idrologia, archeologia, speleologia. Verranno esposti poster e presentate relazioni orali; si organizzeranno tavole rotonde e gruppi di lavoro.
Saranno invitati ricercatori, speleologi e subacquei di fama mondiale tra cui Deepak Kumaresan (Queen's University di Belfast), Diego Fontaneto (ISE-CNR), John Pohlman (istituzione Woods Hole), Angel Gines (Università delle Isole Baleari) e Martyn Farr (pioniere delle immersioni in grotta).
Sarà inoltre data l'opportunità ai partecipanti di scoprire la magia del Tunnel di Atlantide, che con i suoi 1500 metri è una delle grotte vulcaniche sotterranee più lunghe del mondo, e le meraviglie dell'Arcipelago Chinijo, un gruppo di piccole isole situate a nord-est di Lanzarote che con i suoi 700 km² forma il parco marino più grande d'Europa e che dal 1992 fa parte della rete delle Riserve della Biosfera dell'Unesco.

Logo isae

Queste le prossime scadenze:
Registrazione, sottomissione degli abstract e pagamento della quota di iscrizione entro il 1 settembre 2018

Martínez A., Gonzalez B. C., Nunez J., Wilkens H., Oromí P., Iliffe T. M., Worsaae K. Guide to the anchialine ecosystems of Jameos del Agua and Túnel de la Atlántida. 304 p. Lanzarote: Cabildo de Lanzarote, 2016.