I LAGHI AL MICROSCOPIO. Strumenti scientifici, lastre fotografiche e carte d’archivio nelle collezioni del CNR-ISE

Verbania Pallanza (VB) - CNR ISE, Largo Tonolli 50
23 settembre 2017 - ore 10.00

Contatti:
Dott. Rosario Mosello - Tel:+39 0323 518300 - email: r.mosello(at)ise.cnr.it

DSC 3001

Ogni anno il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.
Su invito dell'Archivio di Stato di Verbania, anche l'Istituto parteciperà a questa importante manifestazione, che si svolgerà in tutta Italia il 23 e il 24 settembre.
In questa occasione, l'ISE aprirà i suoi cancelli sabato 23 settembre per per un evento unico: "I LAGHI AL MICROSCOPIO. Strumenti scientifici, lastre fotografiche e carte d'archivio nelle collezioni del CNR-ISE.".
Poiché il tema delle Giornate sarà "Cultura e Natura", ci è infatti parso particolarmente indicato l'allestimento di un percorso di visita che ruoti intorno all'idea di "microscopio" quale strumento ideato dall'uomo (Cultura) per approfondire la conoscenza della Natura. Si potranno pertanto osservare microscopi d'epoca e vecchie lastre fotografiche, ma anche prendere visione di alcuni documenti dell'archivio, osservare lettere e foto dei diversi personaggi che hanno fatto grande l'Istituto.
Sarà inoltre possibile accedere alla Crypta Baldi, il museo degli strumenti antichi della limnologia.

La visita si articolerà lungo due linee strettamente intrecciate.
La prima riguarderà la raccolta di strumenti scientifici per lo studio dei laghi e per le analisi di laboratorio utilizzati a partire dai primi anni del '900, conservati nel suggestivo ambiente della Crypta Baldi (ex ghiacciaia della Villa De Marchi). In particolare sarà approntata una esposizione guidata dei microscopi utilizzati nel secolo scorso e degli apparati legati al loro utilizzo (microtomi, micromanipolatori, illuminatori, dispositivi per microfotografia, stufe da inclusione).
La seconda accompagnerà i visitatori alla scoperta di alcuni ambienti ed attività dell'Istituto, quali la biblioteca, l'archivio storico e l'Aula Tonolli.
Fra il materiale esposto vi saranno lastre fotografiche, immagini di ambienti acquatici e fasi delle ricerche di campo. Saranno pure esposti alcuni dei microscopi di interesse storico utilizzati per la microfotografia dal Prof. Edgardo Baldi, primo direttore dell'Istituto, competente ed appassionato cultore della fotografia, e dai coniugi Livia e Vittorio Tonolli. Ancora saranno evidenziati documenti e pubblicazioni di carattere storico, comprendenti alcune pubblicazioni della prof.ssa Rina Monti, fra le quali il lavoro del 1930 che per primo denunziò la scomparsa della vita nelle acque del Lago d'Orta.

Maggiori informazioni sono disponibili ai seguenti link:
Archivio Storico: http://www.ise.cnr.it/it/archivio
Crypta Baldi: http://www.ise.cnr.it/it/vb/crypta-baldi
GEP: http://musei.beniculturali.it/eventi/giornate-europee-del-patrimonio

Il Gambero di Fiume

Cossogno (VB) - Acquamondo, Via Umberto I, 39
19 giugno 2017 - ore 20.30

Contatti:
Dott. Pietro Volta - Tel:+39 0323 518300 - email: p.volta(at)ise.cnr.it

Gambero Locandina

All'interno del progetto LIFE Natura LIFE15/NAT/IT/000823 IdroLIFE, che vede coinvolti il CNR-ISE, la Provincia del VCO, il Parco Nazionale della Val Grande e GRAIA srl, Fondazione CARIPLO e numerosi cofinanziatori Idroelettrici, si svolgerà il giorno 19 luglio presso Acquamondo a Cossogno una serata divulgativa per parlare del gambero di fiume Austropotamobius pallipes, specie di grande rilevanza ecologica e a rischio anche nel territorio del VCO.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli interessati.

Gambero Idrolife

Conferenza finale BLASCO

Verbania Intra (VB) - Il Chiostro, Via Fratelli Cervi, 14
15 giugno 2017 - ore 10.30-16.30

Contatti:
Segreteria CNR-ISE - Tel:+39 0323 518300 - email: segreteria(at)ise.cnr.it

Locandina

Tra gli effetti nocivi dell'eutrofizzazione delle acque, vi sono le fioriture algali, che possono comprendere anche organismi tossici: questi eventi sono in aumento nelle acque di tutto il mondo, accelerati anche dai cambiamenti climatici e determinano costi notevoli per spese sanitarie, per il trattamento delle acque destinate al consumo umano, oltre a causare danni economici considerevoli per l'industria turistica.
Un sistema di monitoraggio della qualità delle acque, che opera su larga scala e ad elevata frequenza, permetterebbe di tenere sotto controllo l'evoluzione di una fioritura.
Il progetto BLASCO, iniziato ad aprile 2015, è finalizzato alla messa a punto di tecniche mirate all'identificazione specifica di organismi fitoplanctonici potenzialmente tossici nei laghi. Attraverso misure di laboratorio e raccolta di dati sul campo, si vuole arrivare a mettere a punto un metodo per interpretare le immagini da satellite, al fine di individuare e seguire lo sviluppo di fioriture di organismi potenzialmente tossici. L'osservazione da satellite consente di ottenere informazioni sinottiche con cadenza multitemporale, che, integrate alle conoscenze di laboratorio e al monitoraggio in situ, possono permettere una completa conoscenza dei fenomeni di fioritura algale.

In quest'occasione verranno presentati i risultati ottenuti nel corso di due anni di lavoro, illustrando le attività sperimentali e le campagne di monitoraggio condotte sui laghi Maggiore, Varese, Mantova e altri laghi interessati da fioriture di cianobatteri, presentando mappe tematiche degli eventi di fioritura, prodotte tramite l'utilizzo di immagini dei satelliti di nuova generazione.

Considerato il numero limitato di posti a disposizione, si chiede conferma dell'interesse a partecipare all'indirizzo:

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

BLASCO è sul web all'indirizzo www.projectblasco.it

Sarà possibile seguire l'evento in diretta streaming collegandosi al sito https://live.cnr.it/liveVerbaniaISE.html.

Immagine1

Inquinamento atmosferico e sostenibilità: dagli impatti a possibili soluzioni - Un approccio integrato

Roma - ENEA, Via Giulio Romano 41, 16-17 marzo 2017

Contatti:
Dott.ssa Michela Rogora - Tel: +39 0323 518300 - email: m.rogora(at)ise.cnr.it
Riferimento ENEA Dott.ssa Alessandra De Marco, ENEA - email: alessandra.demarco(at)enea.it

airpollutionimpactsbrochurecover

L'inquinamento atmosferico è riconosciuto come il principale rischio ambientale per la salute umana e rappresenta ormai una urgente questione sociale.
L'ENEA organizza due giornate informative dal titolo: "Inquinamento atmosferico e sostenibilità: dagli impatti a possibili soluzioni - Un approccio integrato".
Il convegno rappresenta un'occasione per riunire tutti i gruppi che lavorano alla riduzione degli impatti degli inquinanti sugli ecosistemi e si pone come obiettivo quello di organizzare gruppi di lavoro trans-disciplinari, per migliorare le conoscenze e le interconnessioni ed individuare nuovi filoni di sviluppo e ricerca.
All'evento, patrocinato dal Ministero dell'Ambiente e della difesa del Territorio e del Mare, parteciperanno anche alcuni ricercatori dell'Istituto, da anni National Focal Point per il programma di monitoraggio delle acque.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:
http://www.enea.it/it/comunicare-la-ricerca/events/inquinamento/atmosferico16marzo