Limnological seminars

Banner


The last ten seminars:


10/04/2017 Piero Bruni "Volontariato e protezione ambientale: l'Associazione Lago di Bolsena"
04/04/2017 Francesca Bona "Diatomee nei fiumi mediterranei: come rispondono all'intermittenza idrologica?"
14/03/2017 Elena Piano "La biodiversità in città: un modello per lo studio di dinamiche ecologiche"
28/02/2017 Emilio Padoa-Schioppa "Monitoraggio degli habitat: una prospettiva europea"
15/02/2017 Ana Margarita Silva Benavides "Mangroves and their link to local communities in Costa Rica"
07/02/2017 Giuseppe Bogliani "Le risaie sono ancora dei surrogati delle zone umide?"
31/01/2017 Stefano Mammola e Marco Isaia "Organismi di grotta come modelli per studi ecologici e biogeografici: il caso dei ragni Pimoa e Troglohyphantes"
27/01/2017 Rosa Galvez-Cloutier "he environmental management of Lac Mégantic (Quebec, Canada) Case Study: multidisciplinary research and practical lessons to be learned"
24/01/2017 Alejandro Martinez Garcia "Cosa possiamo imparare in ecologia ed evoluzione studiando gli animali cavernicoli marini?"
17/01/2017 Paolo Galli "Storia, infrastrutture, logistica e attività di ricerca nella base MaRHE (Centro di ricerca dell'Università Bicocca di Milano), Maldive"

10 mag. 2017 - Piero Bruni

20170510 Seminario Bruni

Volontariato e protezione ambientale: l'Associazione Lago di Bolsena

Presenta: Piero Bruni

Associazione Lago di Bolsena

Le associazioni di volontariato per la tutela del lago di Bolsena sono nate nel 1968 quando la società elettrica nazionale ENEL iniziò i lavori per trasformare il lago in una riserva di acqua per uso idroelettrico. Il seminario ripercorre le tappe fondamentali dei problemi affrontati dall'Associazione Lago di Bolsena volontariato, della quale il relatore è stato a lungo presidente, e dei contatti intercorsi con autorità locali, nazionali e Unione Europea, a difesa e protezione di un patrimonio naturalistico e di una risorsa economica unica, quali sono il Lago di Bolsena ed il suo bacino imbrifero.

click to download notice of seminar

4 Apr. 2017 - Francesca Bona

20170404 Seminario Bona

Diatomee nei fiumi mediterranei: come rispondono all'intermittenza idrologica?

Presenta: Francesca Bona

Università di Torino

Le diatomee sono riconosciute come i principali produttori primari degli ecosistemi fluviali e come tali sono inserite a livello europeo tra gli elementi biologici per la classificazione dei corsi d'acqua. La risposta delle diverse specie e variazioni della qualità delle acque è ben conosciuta, meno noto è l'effetto delle alterazioni idromorfologiche su questa comunità. In questo senso, i torrenti della Liguria rappresentano un buon modello di studio perché presentano una comunità ricca e diversificata e al tempo stesso sono caratterizzati da un'ampia variabilità stagionale delle portate. Saranno illustrati gli studi condotti negli ultimi anni nei fiumi intermittenti liguri, utilizzando la comunità diatomica come modello e saranno discusse le possibili applicazioni a fiumi alpini, interessati sempre di più dalla scarsità idrica come conseguenza dei cambiamenti climatici e delle pressioni locali.

L'evento, svolto in co-organizzazione con l'Ordine degli Ingegneri del Verbano Cusio Ossola, avrà la durata di un'ora e agli Ingegneri che parteciperanno sarà riconosciuto un Credito Formativo (come Convegno).

click to download notice of seminar

14 Mar. 2017 - Elena Piano

20170314 Seminario Piano

La biodiversità in città: un modello per lo studio di dinamiche ecologiche

Presenta: Elena Piano

Università di Torino

Il disturbo antropico è responsabile di un forte impatto sulle comunità biologiche, con conseguenti alterazioni della biodiversità. In questo contesto, saranno presentati due casi studio realizzati nell'ambito di SPEEDY, un progetto sviluppato in Belgio che riguarda lo studio della biodiversità negli ambienti urbani come modello per indagare le dinamiche ecologiche ed evoluzionistiche. In particolare, sarà presentato come l'urbanizzazione influisca negativamente sulla biodiversità di organismi sia acquatici sia terrestri e come eserciti una forte pressione selettiva sulle comunità di organismi viventi utilizzando i coleotteri carabidi come gruppo modello.

L'evento, svolto in co-organizzazione con l'Ordine degli Ingegneri del Verbano Cusio Ossola, avrà la durata di un'ora e agli Ingegneri che parteciperanno sarà riconosciuto un Credito Formativo (come Convegno).

click to download notice of seminar

28 Feb. 2017 - Emilio Padoa Schioppa

20170228 Seminario PadoaSchioppa

Monitoraggio degli habitat: una prospettiva europea

Presenta: Emilio Padoa-Schioppa

Università di Milano Bicocca

Monitorare gli habitat è alla base delle politiche di gestione dell'ambiente, secondo quanto indicano alcune direttive europee (i.e. direttiva Habitat) e numerose convenzioni internazionali. Al fine di avere un quadro coerente è necessario promuovere un approccio integrato, che tenga conto delle diverse tradizioni che in circa un secolo si sono sviluppate in Europa per riconoscere e classificare gli habitat. Il seminario riferisce i risultati di due progetti di ricerca (BIOHAB e BIOSOS) che hanno sviluppato un sistema per avviare un monitoraggio di habitat coerente e consistente nel continente europeo, utilizzando tecniche di rilievo in campo e di telerilevamento ed esportabile anche in altre aree del mondo.

click to download notice of seminar